Una delle operazioni meno intuitive da compiere su iOS è senza ombra di dubbio quella di aggiunta di suonerie. Sull’AppStore esistono vari programmi che promettono di impostare come tono uno qualsiasi dei file musicali presenti sull’iDevice, ma tutti prevedono un passaggio da pc. La domanda sorge quindi spontanea: perché non aggiungere direttamente le suonerie da iTunes?

iphone5_large-294128 (2)

Purtroppo, il programma Apple ha tanti pregi, ma non quello di rendere intuitiva questa operazione; tuttavia, con un po’ di pazienza e i giusti suggerimenti, riuscirete a personalizzare il vostro dispositivo senza particolari grattacapi, e non dovrete più controllare l’iPhone ogni volta che sentirete partire il famoso tono “marimba”.

Aprite la cartella dove avete i file che desiderate convertire; ora cliccate su “Organizza”, “Opzioni cartella e ricerca”, selezionate la scheda Visualizzazione e togliete la spunta all’opzione “Nascondi le estensioni per i tipi di file conosciuti”.

A questo punto in iTunes cercate i file che volete convertire, cliccateci sopra col tasto destro e selezionate “Crea versione AAC”. Il programma della Apple purtroppo non creerà il file direttamente nella cartella dov’è presente l’originale; se non doveste riuscire a trovarlo, basterà che clicchiate col tasto destro sul file e selezioniate “Mostra in Windows Explorer”.

Espletata anche questa procedura, tutto ciò che dovete fare è rinominare il file, sostituendo l’estensione .m4a in .m4r; ora trascinatelo in iTunes, ed il programma dovrebbe riconoscerlo come suoneria. Per trasferirlo sul telefono, vi basterà aprire la scheda “Suonerie” in iTunes e sincronizzarlo col vostro dispositivo.

Sappiate che purtroppo le suonerie hanno durata limitata, quindi potrete utilizzare solo i primi 30 secondi della vostra canzone a tale scopo.